mercoledì 24 ottobre 2018

IL LADRO GENTILUOMO di Alessia Gazzola

Eccoci giunti all'ottavo capitolo della vicenda di Alice Allevi, la specializzanda in medicina legale, ormai cresciuta e maturata.
Per questa nuova avventura cambia lo scenario: non più Roma ma Domodossola, perché la "premurosissima" dottoressa Boschi ha accolto con piacere la richiesta d'impulso fatta da Alice, dopo un ennesimo litigio con il bel dottor Conforti, di essere trasferita.
E così eccoci nel clima tranquillo di una cittadina cullata dal lago in cui tutto sembra svolgersi in modo più tranquillo.... sembra...
Appena trasferita, Alice dovrà cimentarsi subito con un caso di omicidio che affronterà in modo più maturo e responsabile.
Vi dico solo che queste pagine saranno piene di colpi di scena sia dal punto di vista delle indagini, ma soprattutto dal punto di vista della vita sentimentale della protagonista.
Il libro è molto piacevole, come al solito Alessia Gazzola non delude, le parole si rincorrono in uno stile fresco che ti tiene incollata alle pagine.
L'unico neo per gli amanti del "giallo" è che in questo libro la scrittrice ha deciso di lasciare in secondo piano l'indagine vera e propria e di focalizzarsi maggiormente sulla storia sentimentale di Alice. 
Un consiglio: leggete il libro fino in fondo... fino agli "scioccanti" ringraziamenti.

IL LADRO GENTILUOMO di Alessia Gazzola - Longanesi € 18.60 pagg 300










sabato 20 ottobre 2018

#IOLEGGOPERCHE'

Da oggi fino al 28 ottobre 
potrete partecipare all'iniziativa 
#IOLEGGOPERCHE'
In cosa consiste? è molto semplice! 
Nella nostra libreria potrete acquistare 
un libro da donare 
alla Biblioteca scolastica 
delle scuole con noi gemellate.
DESIO: via Agnesi, via Dolomiti, 
Ettore Majorana e CFP
BOVISIO MASCIAGO: Istituto comprensivo Manzoni (materna, primaria e secondaria)
CESANO MADERNO: Galileo Galilei
SEVESO: Istituto Toti
Vi aspettiamo numerosissimi!

giovedì 20 settembre 2018

L'APPRENDISTA GENIALE di Anna Dalton


Andrea è una diciottenne impacciata, timida e un po' nerd con un grande sogno nel cassetto: fare la giornalista. Grazie alla sua caparbietà e al suo impegno riesce ad ottenere una borsa di studio per un prestigioso college per futuri giornalisti. Qui si troverà a dover affrontare le difficoltà della vita adolescenziale: amore, amicizia, gelosie e rivalità.

Il libro è scritto in uno stile narrativo fresco e giovanile ma non è per niente banale. Andrea, soprannominata Leila per la sua passione sfrenata per Star-Wars, è la testarda protagonista, accompagnata da un gruppo di amici veramente improbabili. Non vi racconterò nient'altro per non svelare troppo... sarà bello infatti conoscere questi eccentrici ragazzi alle prese col primo anno di college.
Dai 14 anni ai 99 anni è una piacevolissima lettura.

L'apprendista geniale di Anna Dalton - Garzanti - €16.90



sabato 4 agosto 2018

IL TEATRO GALLEGGIANTE di Martha Conway


Appena aprirete questo libro vi troverete di fronte a una storia di altri tempi; siamo infatti nel 1838, in una grande e sconfinata America che inizia a popolarsi e le città sorgono come funghi soprattutto vicino al grande fiume. Vi appassionerete alla storia di May, una sartina, che dopo l'esplosione di un battello in cui viaggiava insieme alla cugina, perde tutto quello che ha, ed è costretta a rimboccarsi le maniche. Grazie alla sua abilità di sarta riesce a trovare lavoro su un Teatro galleggiante. Inizia per lei un periodo nuovo della sua vita, in cui esce finalmente dall'ombra ingombrante della cugina e può finalmente esprimere se stessa: una donna con un carattere molto particolare e incapace di mentire. Sul teatro galleggiante incontrerà gli attori della compagnia con cui dovrà confrontarsi e che le permetteranno di vedere il mondo non solo attraverso il suo ago e il suo filo. Entrerà in contatto con la realtà che in quel momento storico fa da sfondo alla vita di tutti i giorni: lo schiavismo.

Il romanzo è ben scritto ed è molto particolareggiato nelle descrizioni degli ambienti e dei paesaggi lambiti dalle acque del fiume. Anche i caratteri dei personaggi si delineano in modo chiaro direttamente dalla voce della protagonista.
Mi è piaciuto molto l'originale contesto in cui l'autrice ha ambientato la storia, presa in parte da una vicenda reale. Leggendo questo libro ho trovato molti punti in comune con il romanzo di Tracy Chevalier "L'ultima fuggitiva": la tratta degli schiavi, l'emancipazione femminile e la voglia della protagonista di far parte di un qualcosa di più grande. 
Un romanzo consigliato in questi caldi giorni estivi.

Il teatro galleggiante di Martha Conway - Ponte alle grazie - 393pp. - €18.50













giovedì 12 luglio 2018

CENTO PASSI PER VOLARE di Giuseppe Festa


Lucio, un ragazzo di 14 anni va in montagna con la zia Bea.
Zefiro, un giovane aquilotto, viene rapito da bracconieri senza scrupoli dal suo confortevole nido. Le loro vite presto si intrecceranno.
Un libro per bambini di tutte le età, con una trama all'apparenza banale ma in realtà ricca di contenuti.
Lucio è un ragazzo non vedente, o meglio un ragazzo che ha perso la vista ma che riesce a vedere il mondo meglio di chi ci vede benissimo, con una sensibilità e un coraggio che senza dubbio lo contraddistinguono e lo rendono un personaggio eccezionale. Questi pochi giorni che Lucio passa in montagna con la zia cambieranno il modo di vedere il mondo anche ai personaggi che verranno in contatto con lui, prima fra tutti Chiara, una sua coetanea molto bella ma molto timida, timorosa di essere talmente insignificante da non aver niente da "regalare al mondo". 
Non vi racconterò altro della trama anche perché non vorrei svelare troppo, posso solo dirvi che il libro è un piccolo capolavoro: l'autore in poche pagine è riuscito a creare una storia dolce e commovente in cui non mancano colpi di scena e insegnamenti per grandi e piccini. Pagine in cui vengono toccati diversi temi: la disabilità, la voglia di farcela, il coraggio, il bracconaggio. Questo libro ci offre inoltre una fotografia della montagna fatta da suoni, profumi e sensazioni dove il vero mondo non è fatto di apparenza ma di fili d'erba, sassi, ruscelli e alberi caduti. Un libro in cui vengono fornite le ali... bisogna solo avere il coraggio di volare.









sabato 30 giugno 2018

L'INFERNO È VUOTO di Giuliano Pesce


Dopo "Io e Henry", sempre per la Marcos Y Marcos, Giuliano Pesce incanta i lettori con un romanzo che si potrebbe definire "a rotta di collo". 
Tutto comincia quando, una brutta domenica, durante l'Angelus, il papa legge uno strano messaggio d'addio e si butta dalla finestra, in mondovisione.
Detto questo, è impossibile accennare a qualsiasi altro elemento della trama senza rovinare la tempesta di colpi di scena, che fioccano con violenza crescente in ogni capitolo, in ogni pagina, dietro a qualsiasi angolo. I personaggi più disparati (uno scrittore in cerca dell'occasione giusta, un boss della malavita romana, due killer che sembrano la versione hipster dei Blues Brothers, il commissario, lo spacciatore, una donna misteriosa dai capelli rossi, e poi l'allibratore, la prostituta, il maniaco, ecc...) vorticano in un mulinello spericolato di intrecci e coincidenze, ultraviolenza e pallottole, follia e cinismo.
A metà tra un film di Quentin Tarantino e un romanzo pulp di quelli più tipicamente truculenti, "L'inferno è vuoto" si legge, anzi, si beve come uno shot superalcolico. E brucia le budella allo stesso modo.

L'inferno è vuoto di Giuliano Pesce - Marcos Y Marcos - € 18.00

sabato 9 giugno 2018

LA SCOMPARSA DI STEPHANIE MAILER di Joel Dicker


Jesse Rosenberg, capitano della polizia a una settimana dalla pensione, viene avvicinato da una giornalista, Stephanie Mailer, che gli annuncia una sua grossolana svista in un caso di quadruplice omicidio (del sindaco della città di Orphea, della sua famiglia e di una ragazza che stava facendo jogging proprio fuori da casa delle vittime) da lui seguito 20 anni prima. Dopo qualche giorno da questa rivelazione la giornalista scompare...

Questo nuovo tomo di Joel Dicker conferma la bravura dell'autore per una narrazione scorrevole e per la sua capacità di tenere il lettore incollato alle pagine. Per quelli di voi che hanno letto il suo precedente successo editoriale, "La verità sul caso Harry Quebert", posso dirvi che la scrittura sembra più matura e la storia "prende" fin dalle prime pagine. 

I personaggi in questo libro sono veramente tanti, circa una trentina, tutti con qualche piccolo scheletro nell'armadio, e a molti di loro l'autore affida la narrazione della storia. Dicker in questo libro si rivela un ottimo burattinaio: fa comparire personaggi, man mano che avanzi con la storia, che all'apparenza non hanno legami fra loro... 

Il libro è pieno di colpi di scena... ogni capitolo finisce con un piccolo particolare rilevato che aggiunge suspance alla storia riuscendo sempre a mantenere un bel ritmo.

Anche per questo romanzo ci sono salti temporali e ed ecco una risposta dello stesso Dicker che, alla domanda di una giornalista sul motivo per cui ha così grande importanza il passato nei suoi romanzi, afferma: «Credo che il passato sia indispensabile a vivere il presente. Il passato è l’insieme degli elementi costitutivi di un personaggio. Un personaggio esiste nel presente di un libro perché è esistito prima, o ha vissuto esperienze che l’hanno formato. Quindi per me è molto importante esplorare il passato dei miei personaggi».

Non si può negare che non sia scritto a regola d'arte. Forse non è un giallo "leggero" ma, al contrario ci fa lavorare le "celluline grigie" (cfr. Poirot) riempiendole di personaggi, intrighi e piccole verità svelate al momento giusto, per arrivare alla conclusione del caso.

La scomparsa di Stephanie Mailer di Joel Dicker - La Nave di Teseo - € 22,00