sabato 1 agosto 2020

Recensione di DUE CASE di Aldo Germani


Paesino rurale degli anni 50, famiglia Visconti. 
Da qui parte questo bellissimo romanzo in cui prendono vita i personaggi di questa storia. Una storia non facile, piena di muri, sia fisici che morali, tenuti insieme non dal calcestruzzo ma dall'odio e dalle cose non dette. 
Il protagonista principale è Gaetano (Gae) un bambino molto sveglio, determinato e con una sensibilità particolare, anche dovuta, forse, a una malformazione fisica per la quale si sente diverso. Intorno a lui gravita tutta la sua complicata famiglia. 
Il libro è strutturato in capitoli brevi in cui il bravo Aldo Germani ci fa conoscere le sfaccettature di tutti i membri familiari (è talmente realistico nella descrizione che, in alcune occasioni, ti vien voglia veramente di prenderli a pugni per il loro comportamento come se fossero persone vere). Nonostante tutti si chiudano nei propri silenzi, Aldo è in grado con parole chiare e mirate di arrivare all'animo dei personaggi e mostrarti i loro sprazzi di umanità.
La scrittura è semplice e immediata e regala parti di pura poesia.
Azzeccatissima anche la presentazione di Barbara Fiorio che introduce alla perfezione le pagine successive.

Due case, Aldo Germani. Morellini Editore. 









venerdì 29 maggio 2020

Recensione di IL PRIORATO DELL'ALBERO DELLE ARANCE di Samantha Shannon

La casa di Berethnet ha regnato su Inys per mille anni ma ora sembra destinata a estinguersi se la regina Sabran IX non si sposerà e darà alla luce una figlia. I tempi sono difficili, gli assassini si nascondono nell'ombra della corte. A vegliare segretamente su Sabran c'è Ead Duryan, adepta di una società segreta che, grazie ai suoi incantesimi, protegge la sovrana. Ma la magia è ufficialmente proibita a Inys... Tra draghi, lotte per il potere e indimenticabili eroine, l'epico fantasy al femminile per il nuovo millennio.

La prima cosa che colpisce di questo romanzo è proprio l'oggetto libro. Una grafica meravigliosa e ben curata in un'edizione veramente di gran pregio. 
Come ogni fantasy che si rispetti nelle prime pagine troviamo le mappe dei vari Regni e nella parte interna della sovracopertina una carrellata degli stemmi araldici.
Per quanto riguarda la storia, questa si articola con la narrazione distinta di Oriente e Occidente, due mondi molto diversi tra loro. Non fatevi scoraggiare da tutti i nomi di personaggi e luoghi: una volta entrati nel mondo creato da Samantha Shannon non riuscirete più a staccarvene.
L'intreccio è talmente ben scritto, fluido e coinvolgente che la grossa mole del romanzo non sarà un problema e in men che non si dica il libro arriverà al capitolo conclusivo.
Un fantasy tinto di rosa ma non per questo sdolcinato e pedante. Le protagoniste, tutte donne con caratteri forti e molto diversi tra loro sono ben delineati dall'ottima tela del loro mondo interiore.
Un fantasy, che ha molti spunti di riflessione anche in questo nostro momento attuale: una pandemia portata dai draghi, l'isolamento dei diversi "mondi", l'emancipazione femminile.
Un fantasy per tutti

IL PRIORATO DELL'ALBERO DELLE ARANCE- Mondadori - pagg 800








Recensione di LA FABBRICA DELLE MERAVIGLIE di Sharon Cameron


Londra 1852. Katharine, una ragazza diciassettenne e orfana, vive in casa della zia, curandone la contabilità. Un giorno l'acida zia la manda nella tenuta dello zio Tully, per verificare che questo insolito ometto non sperperi tutto il patrimonio.

La narrazione parte in modo piuttosto lento (e in questo caso non è certo un difetto, ma ci permette di conoscere gli abitanti e la tenuta). Una lentezza che combacia con l'evoluzione e la crescita della protagonista che riesce pian piano a sciogliersi, perdendo quella diffidenza iniziale. È proprio Katharine, in prima persona, a narrarci la storia ed è dai suoi occhi - prima totalmente scettici e poi, pian piano, ammirati - che scopriremo ogni singolo segreto ed ogni piccola abitudine di quel posto straordinario. Un mese in cui la protagonista, che si considerava una persona "ordinaria", scoprirà di avere delle risorse a lei sconosciute e di scoprire sentimenti mai provati.
Un romanzo di formazione per ragazzi davvero molto delicato, in cui ognuno può immedesimarsi. Man mano che la storia si sviluppa ed evolve, si crea nella protagonista l'angoscia per le decisioni che sarà costretta a prendere: le nostre azioni sono mosse a cercare il bene altrui o il proprio? 

LA FABBRICA DELLE MERAVIGLIE- Mondadori - pagg 308





giovedì 5 marzo 2020

IL FABBRICANTE DI SOGNI di R.M. Romero


Cracovia 1939. Un giocattolaio costruisce una bambola, Karolina, che, grazie alla magia, prende vita.

Un romanzo molto delicato che riesce a toccare il tema dell'invasione tedesca e dell'uccisione degli ebrei con una sensibilità davvero particolare. 
Il giocattolaio e la sua nuova amica si imbattono in una famiglia ebrea, la piccola Rena e il padre Jozef e i loro destini si intrecceranno in modo indelebile.
Il libro racconta una città, Cracovia, che cambia sotto l'invasione delle truppe tedesche, dove la prepotenza e la paura sembrano prevalere; ma in questo clima nero, la magia serpeggia come un vento gentile, fatta di aiuto, amicizia e rispetto.

Un libro adatto ai ragazzi, pieno di metafore e di spunti di riflessione.

R.M. Romero IL FABBRICANTE DI SOGNI - DeaPlaneta


martedì 18 febbraio 2020

LA CONFRATERNITA DEGLI STORICI CURIOSI


Madeleine Maxwell, ragazza ribelle e decisa, diventa, grazie all'aiuto della sua preside, che la riporta sulla retta via, una storica. Finiti gli studi, la stessa preside la contatterà per farle avere un colloquio in un Istituto di ricerca molto particolare, anomalo.

Così ha inizio questa storia, una storia coinvolgente, che ti mostrerà la figura degli storici sotto un nuovo punto di vista... cosa farebbero, infatti, se al posto di spulciare vecchie carte polverose potessero documentare la storia proprio "sul campo"?
Un argomento interessante, con un mix sapiente e ben dosato di fantasy, umorismo, avventura e sentimenti. La scrittura è fluida e divertente, i personaggi sono ben delineati, e prendono vita direttamente dalla storia, le scene sono talmente ben illustrate che si materializzano vividamente durante la lettura. 
Tutta la storia è narrata in prima persona dalla protagonista in modo ironico e leggero ma è anche in grado di cambiare impostazione quando, il destino avverso, farà passare dei brutti momenti ai protagonisti
Un libro consigliato!

La confraternita degli storici curiosi - Jody Taylor - Corbaccio - pag 377 € 18.60





giovedì 1 agosto 2019

PARROCCHIA AFFITTASI


Messa domenicale: dal pulpito don Valerio annuncia ai suoi parrocchiani che presto si ritirerà dal suo incarico di Parroco e dopo di lui non ci sarà un sostituto. Scompiglio generale. Quella stessa notte il parroco ha un malore ed entra in coma...
Queste le prime concitate pagine di una vicenda che rivoluzionerà la vita dei protagonisti del racconto ma anche dei lettori; ai giorni nostri moltissime parrocchie si ritrovano accorpate a quelle vicine per la mancanza di preti...un tema attualissimo!
Il libro è diviso in due parti: la storia di come i parrocchiani si ingegnano per far fronte alla sciagura che li ha appena colpiti e, la seconda parte, una serie di schede di lavoro per la riflessione singola o di gruppo. 
Proprio come i discepoli di Emmaus che si sentono tristi, spaesati e delusi perché hanno perso la loro guida in cui avevano riposto la loro fiducia e il loro tempo, il libro cerca di dare una soluzione a questa crisi spirituale per una rinascita di identità.
Un libro che chiunque frequenti una parrocchia dovrebbe leggere. 

PARROCCHIA AFFITTASI - Edizioni Paoline - pagg 211 € 14

sabato 23 marzo 2019

Recensione di CIRCE di Madeline Miller


Se ponessi la domanda "Chi era Circe?" probabilmente le risposta più gettonata sarebbe: "la maga che Odisseo incontra nel suo peregrinare, terrificante figura che tramuta gli uomini in maiali solo per i propri capricci"
Questo romanzo ci spinge ad andare oltre questo episodio e ci porta a scoprire una figura affascinante e complessa.
Nasce dal dio del sole, Elios, e dalla ninfa Perseide. Fin da piccola non è apprezzata dai genitori, e, ben presto, la sua diversità la farà allontanare dalla sua famiglia divina. Circe apprezza molto di più la vita e i comportamenti dei mortali rispetto agli intrighi e alla "mollezza" dei suoi parenti. Questo la porterà a subire un esilio nel'isola di Eea. Per lei sarà l'inizio del suo riscatto personale; la sua indole forte e combattiva prende il sopravvento e inizia a studiare la virtù delle piante che la circondano, addomesticare le bestie selvatiche e affinare la sua magia... in breve tempo acquisterà una padronanza di sé, capace anche di fronteggiare le divinità più importanti.
Non racconterò la storia (anche solo svelare delle piccole parti mi darebbe l'impressione di togliere la gioia della scoperta) ma posso affermare con sicurezza che questo libro è veramente un piccolo gioiello.
La scrittura è fluida e raffinata, tutto è ben soppesato... non c'è una sola parola di troppo, e quindi questa storia è adatta anche ai ragazzi che si vogliono avvicinare alla mitologia in modo diverso. 
Con il passare delle pagine si nota il grande lavoro di studio fatto dall'autrice per mostrare al lettore la mitologia classica. Un susseguirsi di parole che portano a macinare pagine su pagine arricchendo il lettore anche di molti momenti profondi. Circe stessa si racconta in prima persona (e questo è ciò che fa del romanzo una perla di originalità), si spoglia della sua natura divina e ci parla come se fosse una qualsiasi donna mortale, con le paure, le speranze, gli amori e gli sbagli. Nel libro troviamo anche tante figure conosciute di personaggi leggendari (Dedalo, Odisseo, il Minotauro) e, nonostante siano ben delineati, nessuno riesce ad offuscare la figura affascinante della protagonista.

CIRCE di Madeline Miller - Sonzogno 400 pag.